terrore

ter||re
s.m.
sec. XIV; dal lat. terrōre(m), der. di terrēre “atterrire”.


1a. AU sentimento di forte e prolungato sgomento, di intensa paura: suscitare, incutere terrore; essere sopraffatto dal terrore, essere invaso dal terrore di soffrire; terrore del contagio, terrore della morte
1b. TS psic. in psichiatria, paura incontrollabile che insorge con o senza una motivazione concreta e causa l’inibizione della normale attività psicomotoria
2. CO persona, cosa che sgomenta, che incute molto spavento: i corsari erano il terrore dei mari, quell’insegnante è il terrore della scuola, l’aereo è il mio terrore
3. TS stor. per anton., con iniz. maiusc., nome con cui viene chiamato il periodo della Rivoluzione francese durante il quale i giacobini esercitarono una dittatura sanguinaria (1793-94)
4. CO estens., periodo in cui vige una dittatura violenta e sanguinaria; terrorismo

Polirematiche

terrore bianco
loc.s.m.
TS stor.
in Francia, periodo della reazione monarchica che fece seguito ai Cento giorni di Napoleone, nel 1815
terrore notturno
loc.s.m.
TS psic.
nei bambini, crisi di panico dovuta ad allucinazioni terrifiche che insorgono dopo poche ore dall’inizio del sonno, caratterizzata al risveglio dal mancato riconoscimento dell’ambiente circostante.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità