trascendere

tra|scén|de|re, tra|scèn|de|re
v.tr. e intr.
av. 1294; dal lat. transcĕndĕre “oltrepassare”, comp. di trans- “oltre” e scandĕre “1salire”.


1. v.tr. CO superare, oltrepassare, sia in senso positivo, sia negativo: il suo comportamento trascende ogni immaginazione, quello che scoprirono trascendeva le loro più rosee speranze
2. v.tr. TS filos. esistere al di fuori e al di sopra della realtà sensibile
3. v.tr. OB LE attraversare salendo: ora ammiro | com’io trascenda questi corpi levi (Dante)
4. v.intr. (essere o avere) CO dimostrare la propria irritazione, dare in escandescenze: quando gli parli cerca di non trascendere, non trascendere alle mani, sono trascesi dalla discussione agli insulti
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità