umiliare

u|mi|lià|re
v.tr.
av. 1237; dal lat. tardo humĭlĭāre, v. anche umile.

AU
1a. AU mortificare, offendere creando disagio, avvilimento o vergogna: con quella battuta l’hai umiliato davanti a tutti
1b. BU reprimere: umiliare l’orgoglio, la superbia | spec. nel linguaggio ascetico, sottomettere, avvilire: Dio umilierà i potenti; umiliare la carne, frenare i desideri dei sensi
2. BU sottoporre umilmente: umiliare una supplica
3. LE abbassare, chinare in segno di rispetto: umiliare la fronte
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità