vagare

va||re
v.intr.
1341-42; dal lat. vagāri o vagāre, der. di vagus “vagante, instabile”.

AU
1. AU (avere) spostarsi da un luogo a un altro senza una direzione o una meta precisa: vagare per i campi, per la città; i cavalli vagano liberi nella pianura; anche fig.: vagare con la mente, con la fantasia
2. (essere) OB LE divagare: ma da ritornare è, per ciò che assai vagati siamo, o belle donne, là onde ci dipartimmo (Boccaccio)  
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.