valore

va||re
s.m.
av. 1294; dal lat. tardo valōre(m), der. di valēre “valere”.


1a. FO equivalente in denaro di un bene, il suo prezzo, il suo costo: valore di un terreno, di una merce, un oggetto di grande, di inestimabile, di scarso valore, aumentare, diminuire di valore
1b. TS econ. caratteristica di un bene per cui esso è scambiabile con una certa quantità di altri beni o può essere utile soddisfacendo a determinati bisogni | funziona da aggettivogeno: valore capitale, valore lavoro, valore luce
2. TS econ. tutto ciò che può essere oggetto di compravendita, di negoziazione (come ad es. monete estere, azioni, obbligazioni, ecc.)
3. FO al pl., gioielli, preziosi: custodisco i valori in cassaforte
4a. FO insieme di doti morali e intellettuali che rendono una persona degna di considerazione: una persona di grande valore, avere coscienza del proprio valore
4b. FO capacità professionale, talento: un medico, uno scienziato di valore, un artista di scarso, di poco, di nessun valore, di valore eccezionale
4c. LE virtù: l’ardore | ch’i’ ebbi a divenir del mondo esperto | e de li vizi umani e del valore (Dante)
5. FO coraggio, eroismo: lottare, combattere con valore, dare prova di valore
6. FO importanza, rilievo di una cosa, una situazione, una condizione e sim.: riuscire a comprendere il valore della vita, questa fotografia ha per me un grande valore affettivo, è una scoperta che ha un valore scientifico immenso
7. FO validità, efficacia: il documento non ha valore se non è vidimato, questa legge non ha più valore
8. FO pregio, spec. artistico o culturale: un quadro, una statua di grande valore artistico, estetico, documentario
9a. FO significato: il valore di un vocabolo, di una locuzione, valore figurato, concreto, astratto di un termine
9b. FO di segni, simboli e sim., funzione: il punto d’interpunzione ha un valore ben preciso
10a. FO bene: la vita è un valore inestimabile; la bellezza e l’intelligenza sono valori preziosi
10b. FO ciò che è degno di apprezzamento secondo il giudizio personale o collettivo: valori morali, umani, religiosi, rovesciamento dei valori
11. TS arte spec. al pl., nella critica d’arte, gli elementi costitutivi di un’opera: valori spaziali, luministici, decorativi, plastici, pittorici
12. TS fis., mat. determinazione assunta da una variabile: il valore di un’incognita, la pressione ad altezze differenti assume valori diversi | in logica matematica, qualunque elemento di un insieme dato a cui può fare riferimento una variabile
13. TS mus. durata di una nota o della pausa corrispondente: una semibreve ha il valore di due minime
14. TS ling. l’insieme delle relazioni che un’entità linguistica intrattiene con le altre entità della lingua che ne definiscono e garantiscono l’identità

Polirematiche

borsa valori
loc.s.f.
TS banc.
b. in cui si contrattano titoli, buoni del tesoro e valute.
campione senza valore
loc.s.m.
TS burocr.
c. di merce di scarso valore spedita per posta in pacco non sigillato a tariffa ridotta | CO scherz., persona che vale poco
carta valori
loc.s.f.
var. => cartavalori
di valore
loc.agg.inv.
CO
che ha un grande, un notevole valore: un orologio, un quadro di valore
filosofia dei valori
loc.s.f.
TS filos.
f. sviluppata alla fine dell’Ottocento, che mirava a salvaguardare l’oggettività dei valori in opposizione a ogni possibile interpretazione psicologica dei medesimi
giudizio di valore
loc.s.m.
TS filos.
g. che, diversamente dal giudizio di fatto, non riconosce soltanto la realtà d’una situazione o d’un evento, ma ne dà una valutazione in base a un sistema esplicito o a un insieme implicito di valori | CO estens., valutazione soggettiva fatta in base a fattori emotivi e principi morali
imposta sul valore aggiunto
loc.s.f.
TS fin.
i. indiretta gravante sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi rese in un determinato periodo di tempo al di fuori di un rapporto di lavoro subordinato, che si applica sul prezzo del bene o sul corrispettivo del servizio (sigla IVA).
lettera con valore diacritico
loc.s.f.
TS ling.
=> segno diacritico
marca di valore
loc.s.f.
TS numism.
segno o insieme di segni incisi sul retro di una moneta per indicarne il valore
mettere in valore
loc.v.
TS econ.
far fruttare un bene, un capitale e sim. | CO far apprezzare
non valore
loc.s.m.
OB
var. => nonvalore
teoria dei valori
loc.s.f.
TS filos.
=> assiologia
teoria del valore
loc.s.f.
TS econ.
t. marxiana secondo la quale il valore di scambio di un bene si determinerebbe sulla base del suo valore assoluto
teoria del valore lavoro
loc.s.f.
TS econ.
=> teoria del valore
valore adattivo
loc.s.m.
TS genet.
=> fitness
valore aggiunto
loc.s.m.
TS econ.
differenza tra il valore dei beni o dei servizi prodotti da un’impresa e il valore dei suoi acquisti di beni e servizi (abbr. v.a.)
valore assoluto
loc.s.m.
TS mat.
v. di un numero razionale o reale, indipendentemente dal suo segno
valore attuale
loc.s.m.
TS econ.
v. di un bene riferito a un momento anteriore a quello della sua realizzabilità o disponibilità (abbr. v.a.)
valore bollato
loc.s.m.
TS burocr.
spec. al pl., denominazione generica di marche da bollo, francobolli, carte bollate, ecc.
valore calorico
loc.s.m.
TS biol.
quantità di calorie che ciascun alimento sviluppa nell’organismo tramite il processo di ossidazione
valore civile
loc.s.m.
CO
v. di cui si dà prova nella vita civile soccorrendo o assistendo il prossimo con grande dedizione, anche esponendosi a gravi pericoli: medaglia, ricompensa al valore civile
valore commerciale
loc.s.m.
TS econ.
=> valore di scambio
valore contabile
loc.s.m.
TS econ.
v. con il quale le attività di un’azienda sono iscritte nello stato patrimoniale
valore corrente
loc.s.m.
TS econ.
v. di un titolo desunto dai contratti di compravendita che si svolgono sul mercato
valore di bollo
loc.s.m.
TS burocr.
=> valore bollato
valore di mercato
loc.s.m.
TS econ.
=> valore di scambio
valore di perizia
loc.s.m.
TS comm.
v. commerciale di un bene espresso da apposita perizia
valore di scambio
loc.s.m.
TS econ.
quantità di beni o di moneta che si danno in cambio di un altro bene o servizio di cui si ha bisogno
valore di soglia
loc.s.m.
1. TS scient. v. minimo che un determinato agente o una determinata grandezza deve raggiungere perché si produca un certo fenomeno
2. TS fotogr. minimo dell’esposizione di un’emulsione sensibile che dà luogo a un annerimento percettibile
valore di verità
loc.s.m.
TS log.
nelle logiche bivalenti, uno dei due attributi, vero o falso, di un enunciato
valore d’uso
loc.s.m.
TS econ.
capacità di un bene di soddisfare determinati bisogni
valore effettivo
loc.s.m.
TS econ.
=> valore corrente
valore fonico
loc.s.m.
TS lett.
nella critica letteraria, valore di suono di una parola, una sillaba, una consonante o una vocale, in rapporto all’ispirazione lirica e ai fini dell’espressione estetica
valore intrinseco
loc.s.m.
TS econ.
v. effettivo, espresso in termini di moneta a pari potere d’acquisto
valore medio
loc.s.m.
TS mat.
la media tra più numeri considerati | la media tra i valori assunti da una funzione considerata
valore militare
loc.s.m.
CO
v. dimostrato in guerra affrontando consapevolmente gravi pericoli nell’adempimento del proprio dovere: medaglia, croce al valore militare
valore nominale
loc.s.m.
TS econ.
1. v. riportato su una moneta, un titolo, ecc. e che l’emittente (stato, società, ente pubblico) si impegna a rimborsare alla sua scadenza (abbr. v.n.)
2. quota di capitale sociale rappresentato da un’azione
valore normale
loc.s.m.
1. TS econ. v. dei beni che, a lungo andare, tende a stabilirsi sul mercato
2. TS stat. => 2moda
valore nutritivo
loc.s.m.
TS biol.
insieme di principi alimentari essenziali contenuti in un alimento: il valore nutritivo della carne
valore reale
loc.s.m.
TS econ.
=> valore intrinseco
valore venale
loc.s.m.
TS econ.
=> valore di scambio
valori mobiliari
loc.s.m.pl.
TS fin.
titoli emessi da enti privati o pubblici e quotati in borsa.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità