vanno

vàn|no
s.m.
av. 1313; lat. vannu(m) “crivello”, per la somiglianza del movimento di chi usa tale arnese con il battito delle ali.


LE spec. al pl., ala: l’aguglia da Polenta là si cova, | sì che Cervia ricopre co’ suoi vanni (Dante); anche fig.: e son tarpati i vanni al mio disio (Poliziano)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità