veloce

ve||ce, ve||ce
agg., avv., s.f.
1304-08; dal lat. velōce(m).


FO
1a. agg., di qcn., che è in grado di correre rapidamente: un veloce attaccante; che impiega poco tempo per compiere un’azione, un’operazione: veloce nel mangiare, veloce nel camminare, veloce nel lavoro; veloce come il fulmine, come il lampo, come il vento, velocissimo
1b. agg., di qcn., che ha grande prontezza mentale, che intuisce prontamente: veloce nel capire, nell’agire, nel decidere
2. agg., di qcs., che si sposta, che si muove con moto rapido: treno veloce, auto veloce; corsia per il traffico veloce, riservata a chi procede a velocità sostenuta
3. agg., di qcs., che si fa, che è compiuto celermente o che richiede pochissimo tempo per essere fatto o compiuto: è stato un viaggio veloce, camminata veloce; lettura veloce, sarà un lavoro veloce, tragitto veloce
4. agg. TS sport di percorso, di terreno di gara, che consente di raggiungere velocità elevate: circuito, autodromo veloce, maratona dal tracciato piatto e veloce; campo, superficie veloce, di campo da tennis realizzato in materiale sintetico che fa rimbalzare molto velocemente la palla
5. avv. FO con grande velocità, in fretta: camminare veloce, parlare veloce, il tempo fugge veloce
6. avv. TS mus. come indicazione di movimento, da eseguirsi con grande rapidità; anche s.m.
7. s.f. TS sport nella pallavolo, azione di schiacciata effettuata con un tempo di esecuzione il più rapido possibile

Polirematiche

corsa veloce
loc.s.f.
TS sport
nell’atletica leggera, ciascuna delle gare di corsa piana sulle distanze più brevi (spec. i 100 e i 200 metri)
piè veloce
loc.agg.inv.
var. => pieveloce.
strada a scorrimento veloce
loc.s.f.
CO
s. urbana a più corsie dove è consentita una velocità superiore rispetto alle altre strade urbane
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità