ventisei

ven|ti|sèi
agg.num.card.inv., s.m.inv.
sec. XV; comp. di venti e sei.


CO
1. agg.num.card.inv., che è pari a due decine e sei unità (nella numerazione araba rappresentato con 26, in quella romana con XXVI): ventisei chilometri e siamo a casa | con sost. sottinteso: ne ha appena compiuti ventisei, ventisei anni
2. agg.num.card.inv., posposto a determinati sost. con valore di num.ord., ventiseiesimo: pagina, capitolo ventisei | con il sost. sottinteso: trovati al ventisei di corso Siracusa
3. s.m.inv., numero pari a venti più sei: il ventisei è un numero pari | il segno che rappresenta tale numero: scrivi ventisei
4. s.m.inv., il ventiseiesimo giorno del mese: spero di tornare il ventisei | il ventiseiesimo anno di un secolo: mio padre ha un fratello del ventisei, nato nel 1926
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità