ventottesimo

ven|tot||ṣi|mo
agg.num.ord., s.m.
1348-53;


CO
1. agg.num.ord., che in una serie, in una progressione occupa il posto corrispondente al numero ventotto (rappresentato da 28° nella numerazione araba e da XXVIII in quella romana): il ventottesimo giorno del mese, è giunto al ventottesimo posto; volume ventottesimo; anche s.m.: il ventottesimo in classifica
2. s.m., ognuna delle ventotto parti uguali in cui è divisibile un intero: una frazione di un ventottesimo; anche agg.: la ventottesima parte
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità