vigilanza

vi|gi|làn|za
s.f.
sec. XIV; dal lat. vigilantĭa(m), v. anche vigilare.

CO
1a. CO il vigilare e il suo risultato: gli alunni giocavano sotto la vigilanza della maestra | sorveglianza, controllo, realizzato spec. da forze dell’ordine pubbliche o private, su istituti pubblici, banche e sim.: istituire un servizio di vigilanza
1b. TS polit. sorveglianza a cui determinate categorie sociali possono essere chiamate per tutelare i diritti politici, civili, sociali e sindacali di un paese
2. CO attenzione scrupolosa: un esperimento da compiere con la massima vigilanza
3. TS arald. ciottolo che la gru tiene nella zampa destra sollevata
4. TS neurol. grado di integrazione e di adattamento mantenuto, in ogni momento, dal sistema nervoso centrale

Polirematiche

vigilanza amministrativa
loc.s.f.
TS ammin.
funzione di controllo esercitata dagli organi della pubblica amministrazione sugli organi dipendenti o su altri enti pubblici e privati
vigilanza speciale
loc.s.f.
TS dir.
=> sorveglianza speciale.
zona di vigilanza
loc.s.f.
TS dir.
braccio di mare vicino alla costa in cui lo stato costiero può intervenire in caso di contrabbando
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.