carota

ca||ta
s.f., s.m.inv., agg.inv.
av. 1400; dal lat. tardo carōta(m), dal gr. karōtón, forse da kára “testa”.


1a. s.f. AD ortaggio dalla polpa dura e dolciastra di colore rosso-arancione, di forma allungata, costituito dalla radice di una pianta erbacea, largamente coltivato e mangiato crudo o cotto, spec. come contorno: carote al burro, lesse, grattugiate
1b. s.f. TS bot.com. pianta erbacea della famiglia delle Ombrellifere(Daucus carota) annua o biennale, dotata di una grossa radice a fittone commestibile
2. s.m.inv. AD colore aranciato, simile a quello di tale ortaggio | agg.inv., di tale colore: capelli carota, giallo carota
3. s.f. TS miner., geol. campione di roccia o di sedimento di forma cilindrica estratto dal sottosuolo mediante carotaggio
4. s.f. BU pop., menzogna, frottola
5. s.f. RE centr., barbabietola

Polirematiche

pel di carota
loc.s.m.inv.
CO
persona con i capelli rossi e la pelle lentigginosa; anche loc.agg.inv.: Giacomo pel di carota
usare il bastone e la carota
loc.v.
CO
alternare minacce e punizioni a lusinghe e premi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità