derivativo

de|ri|va||vo
agg., s.m.
av. 1472; dal lat. tardo derivatīvu(m), v. anche 1derivare.


1. agg. BU che deriva da altro: vocabolo derivativo, diritto derivativo | TS ling. che serve a formare derivati: prefisso, suffisso derivativo
2. agg. TS med. di intervento chirurgico: finalizzato a deviare un deflusso di liquidi o materiali biologici verso uno sbocco diverso da quello naturale | OB TS med. di farmaco o altro mezzo terapeutico: atto a richiamare il sangue o altro liquido corporeo all’esterno o verso un organo particolare: purgante, salasso derivativo; anche s.m.: somministrare un derivativo
3. s.m. TS psic. ciò che permette all’uomo di dare sfogo agli istinti inferiori sviandoli dalle manifestazioni più brutali

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità