eccesso

ec|cès|so
s.m.
1304-08; dal lat. excĕssu(m), acc. di excessus, -us, der. di excedĕre "eccedere".


AU 

1a. AD superamento della giusta misura, del limite normale; esagerazione, abuso: un eccesso di cibo, di fatica, di fiducia; prendere una multa per eccesso di velocità, sbagliare per eccesso di zelo, è meglio un eccesso che un difetto di prudenza | eccedenza: eccesso di produzione | TS dir. superamento del limite posto all’esercizio di un diritto, di un potere
1b. AD spec. al pl., azione, comportamento eccessivo, esagerato: la sua reazione è stata un eccesso, scadere in eccessi verbali, evitare gli eccessi, nel bere gli eccessi sono dannosi
2. AD livello estremo, massimo grado: arrivare, giungere, andare all’eccesso; portare, spingere all’eccesso un sentimento, una discussione; arrabbiarsi, mangiare fino all’eccesso
3. OB uscita; partenza


Polirematiche

all’eccesso
loc.avv.
CO
esageratamente, in modo eccessivo; moltissimo: essere timido all’eccesso
eccesso colposo
loc.s.m.
TS dir.
superamento dei limiti posti dalla legge all’esercizio di un diritto, alla legittima difesa, all’adempimento di un dovere
eccesso di difesa
loc.s.m.
TS dir.
reato colposo che consiste nel reagire, per legittima difesa, in modo esagerato
eccesso di domanda
loc.s.m.
TS econ.
situazione in cui la quantità di un bene o di un servizio richiesta dal compratore è superiore alla quantità offerta dal venditore
eccesso di offerta
loc.s.m.
TS econ.
situazione in cui la quantità di un bene o di un servizio offerta dal venditore è superiore alla quantità richiesta dal compratore
eccesso di potere
loc.s.m.
TS dir.amm.
vizio che rende annullabile un atto amministrativo poiché l’autorità, nell’emetterlo, ha usato una sua facoltà per scopi diversi da quelli previsti dalla legge
in eccesso
loc.avv.
CO
1. all’eccesso
2. in quantità eccessiva, troppo: abbiamo giornali in eccesso
per eccesso
loc.avv.
loc.agg.inv.
1. loc.avv. CO per sovrabbondanza: peccare per eccesso più che per difetto | CO TS mat. approssimare per eccesso, determinare la misura di una grandezza o di un numero in un valore superiore al valore reale, discostandosi da questo per meno di un centesimo, di un decimo, ecc.
2. loc.agg.inv. CO TS mat. sovrabbondante: il mio è un calcolo per eccesso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.