giurare

giu||re
v.tr.
1219; lat. iūrāre, der. di ius, iuris “1diritto”.


FO
1. affermare, promettere solennemente con un giuramento: giurare di dire la verità, giuro che sono innocente, giurare amore eterno, vendetta, fedeltà a qcn.; anche ass.: giurare davanti a Dio, sul proprio onore | giurare il falso, affermare sotto giuramento cose non vere | giurare e spergiurare, promettere con molti giuramenti, spec. inopportuni o inaffidabili
2. estens., assicurare come certo: ti giuro che non l’ho fatto apposta; anche di un evento futuro: giuro che verrà all’appuntamento; anche con valore raff.: giuro, mi sono spaventato | usato al condizionale o preceduto da potere, per indicare che si ha o non si ha la certezza di qcs.: ci giurerei, non potrei giurare di averlo visto
3. OB congiurare
4. LE impegnarsi solennemente a sposare: prese e giurò per sua sposa cara | Emilia (Boccaccio)

Polirematiche

giurare il falso
loc.v.
CO
spergiurare
giurare su
loc.v.
CO
1. coinvolgere qcn. o qcs., ritenuto sacro come garante o garanzia del giuramento: giurare su Dio, te lo giuro sulla testa dei miei figli
2. essere sicuro dell’affidabilità di qcn. o qcs.: su lui puoi giurare, sulla sua generosità puoi giurarci
3. essere sicuro del verificarsi futuro di un evento: giuro sulla sua partecipazione al convegno.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità