isterico

i|stè|ri|co
agg., s.m.
av. 1698; dal lat. hystĕrĭcu(m) “proprio dell’utero”, dal gr. husterikós, der. di hustéra “utero”, per la teoria che l’isterismo fosse tipico delle donne e causato da una malformazione uterina.

CO
1. agg. TS psic., neurol. relativo all’isteria, all’isterismo; causato da isteria: accesso isterico, crisi isterica | agg., s.m., che, chi è affetto da isteria
2. agg. CO estens., che rivela uno stato di forte eccitazione nervosa: risata isterica | agg., s.m., che, chi dimostra estrema tensione nervosa e fragilità emotiva: ragazza isterica, tuo fratello è un isterico

Polirematiche

atassia isterica
loc.s.f.
TS med.
isteria che si manifesta con sintomi propri dell’atassia
gravidanza isterica
loc.s.f.
1. TS vet. spec. nelle femmine di cani, gatti e conigli, dopo un accoppiamento risultato sterile, comparsa di fenomeni tipici della gravidanza, quali progressivo aumento del volume dell’addome, secrezione lattea, ecc.
2. TS med. impropr., falsa gravidanza.
paralisi isterica
loc.s.f.
TS med.
perdita apparente della motilità di un distretto muscolare in soggetti isterici, priva di una giustificata causa di lesione organica
personalità isterica
loc.s.f.
TS psic.
p. caratterizzata da una eccessiva reattività emotiva, credulità e suggestionabilità e da una tendenza a fantasticare con alterazione della realtà
singhiozzo isterico
loc.s.m.
TS med.
forma di singhiozzo che insorge dopo particolari eccitamenti psichici, che può persistere per settimane o anche per mesi salvo brevi interruzioni.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità