mancanza

man|càn|za
s.f.
1304-08; der. di mancare con -anza.


FO
1a. il mancare e il suo risultato; il fatto che qcs. manchi del tutto o non ve ne sia in quantità sufficiente: mancanza di tempo, di denaro, di generi di prima necessità, in città c’è mancanza di spazi verdi; una mancanza in cassa, un ammanco | con riferimento a sentimenti, qualità morali o intellettuali e sim.: mancanza di affetto, di rispetto, di sensibilità, di memoria, di interessi, di curiosità
1b. il fatto che qcn. sia assente o lontano: una mancanza da casa che dura da anni | estens., con riferimento a persona defunta: l’improvvisa mancanza del nonno ha lasciato un vuoto incolmabile | sentire la mancanza di qcn., averne rimpianto o nostalgia per l’assenza o la scomparsa
2. CO fig., il venir meno a una norma, a un dovere; errore, fallo: una grave mancanza, un’imperdonabile mancanza, punire una mancanza, scontare una propria mancanza | in senso attenuato, atto o gesto privo di gentilezza: perdona la mia mancanza, non era voluta
3. CO fig., difetto di impostazione o di esecuzione: l’opera è valida, ma denota alcune mancanze
4. BU fam., mancamento improvviso, svenimento
5. BU spec. al pl., sospensione delle mestruazioni per gravidanza o per cause psicologiche
6. TS numism. moneta d’oro coniata dai Borboni a Napoli nel Settecento, cosiddetta per il valore di quattro ducati contrapposto a quello di sei dell’oncia

Polirematiche

in mancanza di
loc.prep.
CO
mancando, non essendoci, non avendo: in mancanza di fondi sospenderemo i lavori, in mancanza di meglio, d’altro dovrà accontentarsi, in mancanza di nuove disposizioni, rimarrà in vigore l’attuale regolamento
mancanza disciplinare
loc.s.f.
TS milit.
violazione di una norma disciplinare imposta dal regolamento militare
per mancanza di
loc.prep.
CO
per insufficienza, carenza di; in mancanza di.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità