ordine

ór|di|ne
s.m.
2ª metà XIII sec; lat. ōrdĭne(m), di orig. incerta.


FO
1a. disposizione, collocazione di ogni cosa nel luogo che le compete, secondo un determinato criterio: mettere, rimettere in ordine i vestiti nell’armadio; tenere in ordine la scrivania, tenerla ordinata; mettere, fare ordine in casa, in una stanza, riordinarla; anche fig.: mettere ordine nella propria vita
1b. il criterio, il modo stesso su cui si basa tale disposizione: ordine alfabetico, cronologico
1c. condizione di ciò che è tenuto ordinato, razionalmente disposto: in casa tua c’è sempre un grande ordine
2. sequenza, serie ordinata di cose: invertire l’ordine delle cifre di un numero
3. attitudine a essere ordinato nel riporre le proprie cose, nel gestire le proprie attività, le proprie abitudini e sim.: ammiro molto il tuo ordine
4. osservanza delle regole, disciplina: richiamare all’ordine qcn.
5a. assetto politico e sociale di uno stato: ordine democratico, repubblicano; sovvertire l’ordine
5b. ordine pubblico
6. sistema di leggi e relazioni che determina l’organicità e l’armonia di un insieme: ordine naturale, ordine dell’universo
7. sequenza di elementi allineati orizzontalmente: il secondo ordine di posti in galleria
8a. insieme, serie di elementi caratterizzati da un aspetto comune: considerare diversi ordini di problemi | categoria, tipo: scuole di ogni ordine e grado
8b. livello di qualità: locale di infimo ordine
9. carattere, natura: questione di ordine morale
10. ordine di grandezza: una spesa nell’ordine delle centomila lire
11. ordine professionale: ordine dei medici, degli avvocati
12. ordine religioso: ordine dei Francescani
13. TS stor. nel Medioevo, ciascuna delle associazioni di carattere religioso e militare sorte con la finalità di diffondere il messaggio cristiano e di difendere i luoghi sacri: ordini cavallereschi
14. TS relig., lit. sacramento mediante il quale viene conferito il sacerdozio
15. TS eccl. spec. al pl., grado della gerarchia ecclesiastica
16. TS eccl. ciascuna delle categorie in cui è suddiviso il collegio dei cardinali: ordine dei vescovi, dei preti, dei diaconi
17. TS stor. ceto, categoria sociale
18. TS teol. ciascuna delle nove categorie in cui sono suddivisi gli spiriti angelici
19. TS zool., bot., biol. categoria sistematica superiore al sottordine e inferiore alla sottoclasse
20. TS arch. ciascuno dei sistemi dell’architettura classica, in cui la disposizione degli elementi e delle decorazioni è basata su precisi rapporti proporzionali: ordine dorico, ionico, corinzio
21. TS milit. disposizione di soldati, schieramento: ordine serrato, ordine di marcia
22a. TS mat. numero degli elementi di un dato insieme
22b. TS mat. relazione definita tra gli elementi di un dato insieme, dotata delle proprietà transitiva e antisimmetrica
22c. TS mat. la posizione che gli elementi di un dato insieme occupano in un determinato ordinamento (ad es., nel sistema di numerazione decimale, l’unità del primo, del secondo, del terzo ordine, corrispondono alle unità, decine, centinaia)
22d. TS mat. numero che rappresenta quante volte è stata effettuata una data operazione | derivata di ordine n: funzione ottenuta derivando n volte tale operazione
22e. TS mat. il numero delle righe o delle colonne di una matrice quadrata
23. TS scient. proprietà di un sistema complesso che presenti un grado elevato di organizzazione interna, dal punto di vista sia della configurazione spaziale sia della caratterizzazione dei costituenti
24. TS chim. => ordine di reazione
25. FO precisa disposizione, direttiva impartita oralmente o per iscritto da una persona o da un ente che ne ha l’autorità: impartire, dare, ricevere un ordine; eseguire, rispettare gli ordini; estens., manifestazione autoritaria di una volontà: dà ordini a tutti come fosse il capo
26. CO TS comm. => ordinazione
27. TS fin. disposizione data dal titolare di un diritto affinché si effettui un’operazione relativa all’esercizio del diritto stesso: ordine di borsa
28. TS dir. provvedimento emanato dal pubblico ministero nei confronti di un cittadino: ordine di cattura
29. TS inform. non com. => istruzione

Polirematiche

agli ordini
loc.inter.
CO
come risposta a un comando, spec. militare: agli ordini!; anche scherz.
agli ordini di
loc.prep.
CO
sotto il comando di, alle dipendenze di: essere agli ordini di qcn.
all’ordine
loc.agg.inv.
TS fin.
di titolo di credito, trasferibile mediante girata e consegna del documento | di clausola, che prevede tale tipo di trasferimento
all’ordine del giorno
loc.agg.inv.
CO
quotidiano, ordinario: queste manifestazioni sono all’ordine del giorno
buono d’ordine
loc.s.m.
CO
cartolina compilata e spedita dal cliente per ricevere direttamente a casa il prodotto scelto
citare all’ordine del giorno
loc.v.
TS milit.
menzionare all'ordine del giorno militare un soldato o un reparto che si è particolarmente distinto.
citazione all’ordine del giorno
loc.s.f.
TS milit.
il citare o l'essere citato all'ordine del giorno militare.
con ordine
loc.avv.
CO
in ordine
di prim’ordine
loc.agg.inv.
1830; cfr. fr. de premier ordre, av. 1654
CO
di notevoli doti, di grande valore: un cantante di prim'ordine | eccellente, ottimo: un servizio di prim'ordine  
di quart’ordine
loc.agg.inv.
CO
spec. di alberghi, ristoranti e sim., di qualità pessima  
di second’ordine
loc.agg.inv.
CO
di scarse doti: un attore di second'ordine | mediocre, scadente, di scarso valore: un servizio di second'ordine, una merce di second'ordine  
di terz’ordine
loc.agg.inv.
CO
di cattiva qualità
di ultimo ordine
loc.agg.inv.
CO
di qualità scadente: albergo di ultimo ordine
fino a nuovo ordine
loc.avv.
CO
spec. nel linguaggio burocratico, fino a quando non saranno date altre direttive
firma d’ordine
loc.s.f.
TS burocr.
quella posta in calce a un documento o a una lettera da un funzionario autorizzato a sostituire il ministro in quella mansione
foglio d’ordine
loc.s.m.
TS milit.
documento periodico dei comandi militari recante le comunicazioni e gli avvisi per tutto il personale
forze dell’ordine
loc.s.f.pl.
CO
forza pubblica
fuori dall’ordine
loc.agg.inv.
BU
inconsueto, insolito
gerarchia d’ordine
loc.s.f.
TS eccl.
nella gerarchia ecclesiastica cattolica, quella costituita dagli ordini sacri e spec. da quelli di istituzione divina come ad es. l’episcopato, il presbiterato e il diaconato.
impiegato d’ordine
loc.s.m.
TS burocr.
i. che svolge mansioni prevalentemente esecutive, senza avere particolari responsabilità
in ordine
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., in modo ordinato, ordinatamente: procedere in ordine
2a. loc.avv., loc.agg.inv., al proprio posto: prima di uscire metti tutto in ordine
2b. loc.agg.inv., di un ambiente, una stanza e sim., pulito e ordinato, con ogni cosa al proprio posto: la tua casa è sempre in ordine
3. loc.avv., loc.agg.inv., in regola, in corretto funzionamento: controlla che sia tutto in ordine | loc.agg.inv., pronto, a punto: tutto è in ordine per la partenza
4. loc.agg.inv., di qcn., pulito, vestito e pettinato con cura: una persona in ordine
in ordine a
loc.prep.
TS burocr.
per ciò che concerne, in merito a: in ordine alla proposta da voi avanzata
in ordine chiuso
loc.avv.
TS milit.
secondo una disposizione in cui i soldati risultano schierati in formazione compatta
in ordine sparso
loc.avv.
1. TS milit. secondo una disposizione in cui i soldati risultano schierati a distanza l’uno dall’altro, allo scopo di offrire il minor bersaglio possibile al nemico
2. CO secondo una disposizione casuale, senza un particolare criterio: disporsi in ordine sparso
mettere in ordine
loc.v.
CO
aggiustare
mozione d’ordine
loc.s.f.
CO
m. che propone una modifica all’ordine dei lavori di un’assemblea e che deve essere votata immediatamente.
numero d’ordine

CO
cifra progressiva che identifica ciascun oggetto in una serie omogenea
ordine al merito del lavoro
loc.s.m.
CO
onorificenza concessa ai cittadini che si siano segnalati per meriti professionali nei vari rami dell'attività economica
ordine al merito della Repubblica Italiana
loc.s.m.
CO
onorificenza concessa ai cittadini che si siano segnalati per benemerenze nei confronti dello stato e delle istituzioni
ordine costituito
loc.s.m.
CO
l’insieme delle leggi e delle istituzioni su cui si fonda una società, atte ad assicurare la tutela dei diritti dei cittadini | il modo in cui sono strutturati i rapporti all’interno di una data società: sovvertire l’ordine costituito
ordine dei magistrati
loc.s.m.
CO
magistratura
ordine del giorno
loc.s.m.
CO
programma relativo agli argomenti da trattare nell’ambito di un’assemblea, un dibattito e sim.: rispettare, invertire l’ordine del giorno | estens., proposta scritta di un programma da seguire: votare, approvare l’ordine del giorno (abbr. O.d.G.)
ordine delle precedenze
loc.s.m.
TS burocr.
nelle cerimonie ufficiali, o. che stabilisce le priorità tra i partecipanti al cerimoniale
ordine di accompagnamento
loc.s.m.
TS dir.pen.
o. atto a imporre la conduzione di un imputato, anche mediante l’uso della forza, davanti al pubblico ministero
ordine di accreditamento
loc.s.m.
1. TS banc. disposizione con cui una banca autorizza un corrispondente a versare o ad accreditare a terzi una determinata somma di denaro
2. TS burocr. sistema di pagamento statale consistente nell’apertura di un credito presso un ufficio provinciale del tesoro
ordine di arrivo
loc.s.m.
CO
nelle competizioni sportive, successione secondo la quale i concorrenti arrivano al traguardo
ordine di carcerazione
loc.s.m.
TS dir.
provvedimento emesso dal pubblico ministero e trasmesso all’autorità di pubblica sicurezza per l’esecuzione di una sentenza penale di condanna a pena detentiva
ordine di comparizione
loc.s.m.
TS dir.
mandato di comparizione emesso dal pubblico ministero
ordine di consegna
loc.s.m.
TS comm.
=> buono di consegna
ordine di grandezza
loc.s.m.
1. TS fis. valutazione qualitativa dell’entità di una grandezza fisica
2. CO intervallo entro cui oscillano i valori considerati: spese nell’ordine di grandezza del milione
ordine di idee
loc.s.m.
CO
modo di pensare, ottica: entrare in un certo ordine di idee
ordine di partenza
loc.s.m.
CO
nelle competizioni sportive, posizione in cui sono schierati i concorrenti alla partenza
ordine di perquisizione
loc.s.m.
TS dir.
atto scritto con cui l’autorità giudiziaria autorizza una perquisizione
ordine di reazione
loc.s.m.
TS chim.
somma degli esponenti a cui sono elevate le concentrazioni delle singole specie chimiche che compaiono nell’equazione della velocità di reazione
ordine di scuderia
loc.s.m.
1. TS sport insieme delle direttive sulla condotta di gara impartite dalla direzione tecnica di una scuderia ai corridori
2. CO estens., nell’organizzazione di un’azienda, di una società e sim., insieme delle disposizioni impartite dalla dirigenza sulla generale strategia comportamentale e di intervento
ordine equestre
loc.s.m.
TS stor.
in Roma antica, il ceto dei cavalieri
ordine giudiziario
loc.s.m.
TS dir.
l’insieme degli organismi dell’autorità giudiziaria ordinaria che esercitano la funzione giurisdizionale
ordine maggiore
loc.s.m.
TS eccl.
prima del Concilio Vaticano II, grado della gerarchia ecclesiastica corrispondente al suddiaconato, al diaconato o al presbiterato
ordine minore
loc.s.m.
TS eccl.
prima del Concilio Vaticano II, grado della gerarchia ecclesiastica corrispondente all’ostiariato, al lettorato, all’esorcistato o all’accolitato
ordine professionale
loc.s.m.
CO
ciascuna delle pubbliche associazioni cui devono obbligatoriamente iscriversi i liberi professionisti, aventi la funzione di tutelare e disciplinare l’esercizio della professione stessa
ordine pubblico
loc.s.m.
1. CO
ordine pubblico internazionale
loc.s.m.
TS dir.intern.
complesso dei principi di un ordinamento giuridico atti a rappresentare i fondamenti etici della convivenza civile e a impedire l’applicazione di norme straniere contrastanti
ordine religioso
loc.s.m.
CO
ciascuna delle organizzazioni religiose ufficialmente riconosciute dall’autorità ecclesiastica, fondate su precisi precetti e regole di vita comune
parola d’ordine
loc.s.f.
CO
1. [1790; cfr. fr. mot d'ordre] p. o frase segreta usata come segno di riconoscimento fra militari | estens., p. o frase che esprime un'intesa, un accordo, spec. segreto: la p. d'ordine è resistere
2. TS bibliotec. p. scritta in testa alle schede di un catalogo per agevolarne l'ordinamento alfabetico e la consultazione
3. TS inform. -> password
partito d’ordine
loc.s.m.
TS polit.
p. conservatore o moderato contrario a tutte le forme radicali che alterano l’ordine politico vigente
per ordine
loc.avv.
CO
in ordine.
richiamo all’ordine
loc.s.m.
CO
severo monito rivolto dal presidente di un’assemblea a uno o più membri
rimettersi in ordine
loc.v.
CO
riordinarsi
ritirarsi in buon ordine
loc.v.
CO
recedere, desistere spontaneamente ritenendo irrealizzabile ciò che ci si era proposti
servizio d’ordine
loc.s.m.
CO
s. compiuto, durante pubbliche manifestazioni, da reparti di polizia o da gruppi appositamente incaricati dagli organizzatori, per evitare che si verifichino incidenti e disordini; insieme di persone che si occupano di tale servizio
spesa d’ordine
loc.s.f.
TS fin.
ciascuna delle spese statali che derivano dall’andamento e dalla riscossione delle entrate, come l’aggio degli esattori
tensore di ordine uno
loc.s.m.
TS fis.
non com. => grandezza vettoriale
uomo d’ordine
loc.s.m.
CO
conservatore, amante dell’ordine e dell’autorità
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.