riferimento

ri|fe|ri|mén|to
s.m.
1555-57; nell’accez. 3a cfr. ingl. reference.

FO
1. relazione, rapporto, connessione | allusione, accenno: nel testo ci sono molti riferimenti dotti | richiamo, rimando: i riferimenti bibliografici si trovano in nota
2. punto di riferimento: un tempo le stelle erano l’unico riferimento per i marinai, gli inquirenti non hanno nessun riferimento per l’indagine, suo padre è sempre stato il suo principale riferimento
3a. TS ling. lo stabilirsi di un rapporto tra un segno linguistico (parola, frase) e un contenuto mentale o un referente cui il parlante allude | => denotato
3b. TS ling., log. => senso | => denotazione
4. TS geom. => sistema di riferimento
5. TS aer. segno convenzionale tracciato per terra, per facilitare l’orientamento ai piloti di velivoli
6a. TS mecc. nella lavorazione in serie, parte di un pezzo in lavorazione predisposta per il bloccaggio alla macchina utensile
6b. TS mecc. sistema di piani e punti che serve a fissare la posizione di lavoro o il montaggio dei pezzi

Polirematiche

azionista di riferimento
loc.s.m. e f.
TS econ.
a. che, pur non possedendo la maggioranza delle azioni di una società, ne è il più autorevole punto di riferimento
con, in riferimento a
loc.prep.
CO
spec. in usi burocratici e nella corrispondenza commerciale, riferendosi: con riferimento alla vostra del 15 marzo, in riferimento alla circolare n° 246
delirio di riferimento
loc.s.m.
TS psic.
condizione patologica per la quale il soggetto ha l’impressione che tutti si riferiscono con sguardi, gesti o allusioni alla sua persona
di riferimento
loc.agg.inv.
CO
1. di testo, di opera, che per il particolare prestigio è assunto come modello cui uniformarsi
2. di ufficio o di filiale di un’azienda, alla quale è necessario rivolgersi in determinati casi: banca, agenzia di riferimento
3. TS econ., comm. di unità monetaria o prezzo, stabilito come base in scambi commerciali e sim.
4. TS fis., tecn. del valore di una grandezza, stabilito come base nella descrizione di un fenomeno
5. TS geom. di entità geometrica, in base alla quale è stabilito o indicato un sistema di rapporti: piano, asse di riferimento
fare riferimento
loc.v.
CO
1. richiamarsi, alludere; riguardare, concernere: fare riferimento a un fatto, a una situazione
2. rivolgersi come referente, come punto di riferimento: per qualsiasi cosa faccia riferimento a me
meridiano di riferimento
loc.s.m.
TS geogr.
1. => meridiano di Greenwich
2. => meridiano di Roma
punto di riferimento
loc.s.m.
CO
elemento del terreno od oggetto a cui ci si riferisce per orientarsi: ho preso il faro come punto di riferimento | fig., persona o cosa che si assume come termine di confronto, come elemento di orientamento e modello a cui conformare la propria condotta, il proprio pensiero, ecc.: le idee di libertà sono sempre state il suo punto di riferimento, Galileo resta ancora il punto di riferimento del pensiero scientifico
riferimento altimetrico
loc.s.m.
TS topogr.
punto di riferimento, naturale o artificiale, relativamente stabile, rispetto al quale è calcolato l’elevarsi o l’abbassarsi di un dato elemento, spec. del livello del mare.
scala di riferimento
loc.s.f.
TS fis.
successione di numeri che fornisce convenzionalmente il valore di una grandezza
sistema di riferimento
loc.s.m.
TS geom.
schema che rappresenta un ente cui si deve riferire un altro ente o fenomeno
teste di riferimento
loc.s.m. e f.
TS dir.
=> testimone di riferimento.
testimone di riferimento
loc.s.m. e f.
TS dir.
t. cui si è riferito un testimone già sentito e che perciò risulta necessario ascoltare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.