saperda

sa|pèr|da
s.f.
av. 1729; dal lat. scient. Saperda, da sapĕrda(m), dal gr. sapérdēs, nome di un pesce simile all’acciuga.


TS entom. piccolo coleottero del genere Saperda, con corpo bruno allungato ricoperto di una fitta peluria gialla, le cui larve sono nocive ad alcune piante perché scavano gallerie nel legno producendo rigonfiamenti nodosi | con iniz. maiusc., genere della famiglia dei Cerambicidi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.