transitivo

tran|si||vo
agg., s.m.
1655; dal lat. tardo transitīvu(m), v. anche transire.


TS gramm.
1. agg., che esprime un’azione che passa direttamente a un complemento oggetto (abbr. tr.): costrutto transitivo, locuzione transitiva
2. s.m. => verbo transitivo
3. agg. TS mat. di gruppo, formato da corrispondenze biunivoche fra un insieme e se stesso tali che, presi due elementi x e y sell’insieme esiste comunque nel gruppo una corrispondenza biunivoca che a x associa y

Polirematiche

proprietà transitiva
loc.s.f.
TS mat.
p. che sussiste quando la relazione tra coppie di elementi è tale che, se a e b, e b e c soddisfano alla relazione R, allora anche a e c soddisfano alla stessa relazione.
relazione transitiva
loc.s.f.
TS mat.
r. tra gli elementi di un insieme la quale implica che se A è in tale relazione con B e B con C allora lo è anche A con C
verbo pronominale transitivo
loc.s.m.
TS ling.
=> verbo riflessivo indiretto
verbo transitivo
loc.s.m.
TS gramm.
v. che regge un complemento oggetto in quanto esprime un’azione che si estende dal soggetto all’oggetto diretto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.